PROGRAMMA

Il convegno si articola in 2 sessioni plenarie, 2 question time e 6 workshop di approfondimento.

VENERDì 5 APRILE | 10.00-12.30

PRIMA SESSIONE PLENARIA

  • L'importanza dell'osservazione del bambino nel contesto dell'attività psicomotoria

Giuseppe Nicolodi (Psicologo, Psicomotricista, Terapista della neuropsicomotricità dell'età evolutiva, docente al Master di Psicomotricità integrata all'università di Bergamo)

  • Dalle differenze individuali ai segnali di rischio per lo sviluppo del linguaggio: il contesto educativo come fattore di protezione

Maria Cristina Caselli (Dirigente di Ricerca, Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione, CNR)

  • Il bambino immaginario: preconcetti e aspettative degli adulti

Marco Dallari (Università degli Studi di Trento)

VENERDì 5 APRILE | 13.30-15.30

ATTIVITà DI APPROFONDIMENTO

Ogni partecipante può frequentare una delle due attività in contemporanea:

 

  • Emozioni e relazioni nella prima infanzia. Gestione della relazione educativa e sviluppo dell’autoregolazione emotiva nei bambini

Daniele Fedeli (Professore Associato di Pedagogia speciale, Università degli Studi di Udine)

  • Verso un nido inclusivo: come favorire e supportare gioco e comunicazione

Serenella Besio (Professore Ordinario di Pedagogia Speciale, Università degli Studi Bergamo), Daniela Bulgarelli (Ricercatrice TD, Università degli Studi di Torino), Nicole Bianquin (Assegnista di ricerca, Università della Valle d’Aosta)

 

venerdì 5 aprile | 16.00 - 18.00

ATTIVITà DI APPROFONDIMENTO

Ogni partecipante può frequentare una delle due attività in contemporanea:

 

  • Genitori in difficoltà, bambini complessi: come intervenire

Paola Venuti (Dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive, Università di Trento)

  • Question Time 1. Modelli pedagogici ed educativi per favorire lo sviluppo del bambino

Massimo Baldacci (Università degli Studi di Urbino), Quinto Battista Borghi (Pedagogista, Presidente della Fondazione Montessori Italia), Irene Salvaterra (Fondazione Villa Ghigi, Bologna), Magalì Pladys (Servizio infanzia comune di Trento) 

SABATO 6 aprile | 9.00 - 11.00

attività di approfondimento

Ogni partecipante può frequentare una delle due attività in contemporanea:

 

  • La Bientraitance nei servizi per l'infanzia: il ruolo del benessere di bambini e adulti

Paola Molina (Università di Torino, Dipartimento di Psicologia)

  • Il valore inclusivo degli spazi e dei tempi del nido a beneficio di tutti i bambini

‚ÄčStefan Von Prondzinski (Psicopedagogista libero professionista, Ferrara)

 

sabato 6 aprile | 11.30 - 13.30

ATTIVITÀ DI APPROFONDIMENTO

Ogni partecipante può frequentare una delle due attività in contemporanea:

 

  • Question time 2. I segni dello sviluppo: riconoscimento e diagnosi precoce

Arianna Bentenuto (Università degli Studi di Trento), Graziella Tarter (Logopedista, APSS Trento), Giuseppe Nicolodi (Psicologo, terapista della neuropsicomotricità dell'età evolutiva, psicomotricista e formatore) 

  • Al nido si legge! Lettori si diventa…dalla prima infanzia

Silvia Blezza Picherle  (Ricercatrice, docente Università di Verona), Luca Ganzerla  (Dottore di ricerca, docente Università di Verona)

SABATO 6 APRILE | 14.30 - 16.00

SECONDA SESSIONE PLENARIA

  • "Il cervello dei genitori": madre e padre a confronto

Paola Venuti (Dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive, Università di Trento)

  • “Ascoltare" la voce dei più piccoli per riconoscere le situazioni di fragilità

Valentina Calcaterra (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano)

  • La cura è una questione femminile? Sguardi di genere sulla relazione educativa

Irene Biemmi (Ricercatrice in Pedagogia generale e sociale, studiosa di Pedagogia di genere, Università di Firenze)