Relatore/Relatrice


Aroti Bertelli

Autrice del testo Ā«Ritorno alle OriginiĀ»

BIOGRAFIA

Mi chiamo Aroti Shrimati Bertelli, 35 anni. Sono stata adottata dall’India all’età di 9 anni.

Al mio nome è stato aggiunto una «O» e ho tante date di nascita sui documenti.

Quella «O» di troppo nella mia vita, mi ha spinta a compiere il mio viaggio di ritorno alle Origini nel 2016. Un viaggio che è stato fondamentale per capire chi fossi, per entrare a contatto con la mia identità frammentata e renderla solida, per liberare le mie radici da troppa «italianità» e riscoprirle indiane. Ripercorrere la strada, i luoghi che con la fretta degli altri per portarmi in qui in Italia ho dovuto lasciare senza rendermene conto, senza aver potuto dire arrivederci. Riprendere quel tempo, quello spazio interiore per fare ordine dentro il mio passato, incasinato da altri. Prendermi del tempo per decostruire me stessa, poiché cresciuta in una società totalmente bianca con la mia pelle non bianca.

Il viaggio mi ha messo in viaggio dentro il mondo dell’adozione. Mi piace lasciare delle riflessioni, soprattutto sotto l’aspetto adozione e razzismo, cultura indiana, maternità.

Perché l’adozione sia autentica e vera bisogna che si ascoltino le voci dei veri protagonisti: le persone adottate. Non ho la verità in tasca, ma ho tante riflessioni e occasioni offerto mia dalla vita, da condividere.

Il mio viaggio alle Origini è stato trasmesso in tv su Real time e Sky, un docureality chiamato Italiani Made in India. Trovate il mio libro «Ritorno alle Origini» che al momento è in attesa di un’altra ristampa in versione nuova.

Sul web, su SkyUno trovate anche il mio matrimonio indiano realizzato in collaborazione con Masterchef, in cui ho voluto celebrare questa unione onorando le tradizioni della mia cultura d’origine.

Trovate il mio canale YouTube Aroti Bertelli e i miei profili social in cui condivido le mie riflessioni.

Attualmente sto studiando per avere qualifica di Educatrice famigliare e Trainer emotivo relazionale e collaboro con diverse realtà adottive e non.

Attività