Relatore/Relatrice


Serenella Besio

Dipartimento di Scienze Umane e Sociali, Università degli Studi di Bergamo, Bergamo

Professoressa ordinaria di Didattica e Pedagogia Speciale dapprima presso l’Università della Valle d’Aosta e, dal 2017, presso l’Università degli Studi di Bergamo ha da sempre rivolto il suo interesse professionale alla disabilità, sia nel settore riabilitativo che in quello speculativo. Gli aspetti storico-culturali, le tecnologie assistive e la promozione del diritto del gioco per il bambino con disabilità costituiscono i suoi principali temi di ricerca.

Dal 2014 al 2018 ha ricoperto il ruolo di chair dell’Azione Europea COST (European Cooperation in Science and Technology) denominata «LUDI – Play for Children with Disabilities».

È stata collaboratrice presso l’Istituto delle Tecnologie Didattiche del CNR di Genova e consulente psicologa presso il SIVA (Servizio Informazione Valutazione Ausili) della Fondazione don Carlo Gnocchi onlus di Milano. È autrice di numerose pubblicazioni a livello nazionale ed internazionale.

Attività


Il diritto al piacere del gioco per tutti

Relatori: Serenella Besio

Serenella

Besio

WS2. Accompagnamento al lavoro e vita autonoma. I ruoli e le competenze pedagogiche del tutor dell’alternanza scuola-lavoro, del case manager e del disability manager

Il tutor dell’alternanza scuola-lavoro, il case manager e il disability manager per la disabilità possono rappresentare figure professionali per realizzare il processo di inclusione sociale delle persone con disabilità nel rispetto dei diritti all’autodeterminazione, alla libertà di scelta, all’indipendenza, all’uguaglianza e alla non discriminazione (ONU, 2006). Il tutor dell’alternanza scuola-lavoro, nella riforma scolastica introdotta con la Legge 107/2015, rappresenta una figura strategica per l’acquisizione di competenze professionali e di orientamento per sostenere lo studente con disabilità nella fase di transizione scuola lavoro. Il case manager per la disabilità coadiuva gli interventi socio-assistenziali, educativi e socio-sanitari per sostenere la piena inclusione sociale delle persone con disabilità durante le diverse fasi della vita. Il disability manager, con le sue competenze, agevola e presidia il processo di inclusione socio-lavorativa delle persone con disabilità nel mondo del lavoro.

Alla luce delle evidenze provenienti dalla letteratura e da prassi italiane ed estere, il workshop intende analizzare alcune sfide attuali e proporre degli scenari possibili relativi, in particolare, alle competenze pedagogiche che queste tre figure dovrebbero possedere. Si tratteranno i percorsi formativi necessari per la loro acquisizione, le modalità con cui potrebbero interagire, le sfide che dovranno affrontare alla luce dei profondi cambiamenti che stanno investendo il sistema di welfare e quello economico produttivo e, infine, le pratiche che possono attuare per realizzare un processo inclusivo nella prospettiva della qualità di vita della persona con disabilità.

DESTINATARI: insegnanti di scuola secondaria di secondo grado.

Relatori: Serenella Besio , Carlo Lepri , Valeria Friso , Fabio Sacchi

Serenella

Besio

Carlo

Lepri

Valeria

Friso

Fabio

Sacchi

Bibliografia

BIBLIOGRAFIA_SESSIONE
  • Disabilità, rappresentazioni sociali e inserimento lavorativo. Percorsi identitari, nuove progettualità - Valeria Friso
  • Viaggiatori inattesi. Appunti sull'integrazione sociale delle persone disabili - Carlo Lepri